Come funziona l’email marketing è molto semplice: esattamente come un Mitragliere con la sua fidata arma che spara a raffica senza veramente mirare il bersaglio, la tua azione marketing attraverso l’email marketing può risultare generica e troppo poco remunerativa.

Nel precedente post in cui ho parlato della sostanziale differenza tra Cecchino e Mitragliere, ti ho voluto far riflettere su come sia possibile muoversi nelle tue operazioni di comunicazione per trovare nuovi clienti e in molti sono rimasti incuriositi su cosa si intenda tra Mitragliere e Cecchino in una attività digitale di comunicazione.

Come spiegato nel video, il Mitragliere ha una grandissima forza esplosiva e consuma moltissimi proiettili nella speranza di centrare più bersagli possibili. Lo stesso concetto lo puoi applicare alla tua attività se decidi di acquistare contatti, tipicamente Nome Cognome ed Email.

Come nel film Salvate il Soldato Ryan

Ipotizza di acquistare 10.000 contatti di persone, sfruttando un qualsiasi servizio online che li mette in vendita (lecitamente o no è un’altra questione).
Questi indirizzi di posta non hanno idea di chi tu sia e del motivo per cui gli stai per scrivere. Purtroppo il 50% di questi contatti si brucia nell’istante in cui fai partire la tua campagna:

  • Sistemi di Antispam
  • Casella di posta inutilizzata (o fasulla)
  • Email non più attiva
  • Problemi tecnici di ricezione e/o invio

Rimani quindi con 5000 contatti di cui, l’80% riceverà sì la tua email con scritto “la nostra azienda leader nel settore…“, ma non essendo direttamente interessata, la cestinerà immediatamente o, peggio ancora, vi metterà nella casella di spam in quanto email non gradita.

Magari in un futuro quell’80% di contatti avrà anche bisogno di voi, ma in quel momento siete solo un fastidio.

Dei 1000 contatti buoni rimasti, solo il 5% cliccherà su uno dei link contenuti nell’email, atterrando sul tuo sito web che sarà bello infiocchettato per l’occasione: 50 visite interessate dai 10.000 contatti iniziali.

Una cosa che ho imparato in questo mestiere, è che i numeri non mentono: il 2% di quei 50 visitatori, si convertirà in un contatto pagante che acquisterà il vostro bene o servizio.

10.000 contatti acquistati = 1 conversione avvenuta

Al costo di acquisto dei contatti, è inoltre necessario aggiungere:

  1. Il costo della piattaforma di invio email
    • se inviate tramite Outlook le vostre email di marketing, il 99% finirà nello spam fin da subito
  2. Il costo del professionista che vi imposta una campagna marketing corretta
  3. Il costo del professionista qui sopra, per analizzare successivamente i dati

Con questo video non voglio demonizzare l’email marketing di questo stampo, ma è evidente che se dovete investire denaro e tempo, è opportuno farlo nel modo migliore possibile.

Personalmente, come Locotek, per i nostri clienti preferisco puntare su una modalità più profilata dei contatti, molto più da Cecchino.

email-marketing-locotek